Blog: http://amelie.ilcannocchiale.it

Conflittuale

A volte vorrei essere amata in modo incondizionato. Vorrei un uomo che mi amasse e mi stimasse per quello che sono. Che vedesse i miei difetti e li leggesse come pregi, che amasse i miei limiti e sapesse farli suoi, che nonostante la mia finitezza mi vedesse come il suo infinito. Vorrei essere amata come Paolo amava Francesca, come Benigni ama Nicoletta Braschi, come Lancillotto amava Ginevra e come Penelope amò Ulisse (perché diciamolo, era lei quella più innamorata, che stava lì a fare e disfare la tela, mentre lui si scopava le sirene di mezzo mondo...). Vorrei essere amata come Dario Fo ama Franca Rame, come Federico Fellini ha amato Giulietta Masina, come Pablo amava Matilde, come Cesare amò Cleopatra. E, se un giorno incontrassi il mio Cyrano, vorrei riconoscerlo e non sbagliarmi, per essere la sempre sua Rossana.

Pubblicato il 22/2/2006 alle 16.1 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web